Italian English
Racconti

Racconti (141)

Racconti (Categorie)

Venerdì, 17 Giugno 2005 10:21

Alexandra

Scritto da
Avevo centinaia di schiavi, all’alba mi svegliavo e trovavo due di loro stesi ai fianchi del letto, era piacevole sentire appena desti, il viso di un uomo sotto i piedi, a volte mi divertivo a piantargli un piede sulla gola e l’altro sul viso e lo soffocavo fino a che il suo viso non si imporporasse, nessuno di loro aveva il permesso di fiatare, odio sentire inutili rumori appena sveglia...
Venerdì, 27 Maggio 2005 14:03

La cantante di Fado

Scritto da
…desideravo carezzare, baciare, leccare quel piccolo piedino piu’ di ogni altra cosa al mondo, ma stavo rispettando il volere della mia giovane compagna …
- Ti piaccio … e sei eccitato … tu pensi di desiderarmi adesso vero ? – disse lei passando la punta del frustino sui miei pantaloni, delineando il mio membro in evidente erezione …
- Ti desidero disperatamente – le risposi convinto …
- Allora ti autorizzo a leccarmi i piedi …
Venerdì, 20 Maggio 2005 14:58

Sorprese... ancora...

Scritto da
Voglio sentirti mentre parli con lei. La tua lei, si, quella che si diverte a sentirti mentre ti tocchi per me al telefono. Si chiama Marcella, vero? Voglio che le parli di piedi. Devi dirle che ne hai voglia e che vorresti leccarle i piedi. Devi dirle che sei un leccapiedi, capito? Voglio sentire lei cosa ti risponde e tu cosa fai, capito? E se lei non afferra voglio che insisti, hai capito? Io e te ci rivediamo dopo che l’avrai fatto, hai capito?
Venerdì, 13 Maggio 2005 16:17

Sorprese, sorprese...

Scritto da
Non ebbe bisogno che di un cenno per vederlo abbassare la testa sul pavimento, posare la bocca all’interno della sua scarpa slacciata, aspirarne la traspirazione lasciata, baciarla... Ed intanto percepì il suo odore, l’odore di quella sconosciuta con la mascherina nera che stava per realizzare i suoi sogni...
Venerdì, 06 Maggio 2005 14:32

Fuorigrotta blues

Scritto da
Spesso faceva dondolare la scarpa mostrandomi il suo adorabile piedino che tentavo di sbirciare ogni volta ne avevo l’occasione. Sognai parecchie volte di inginocchiarmi ai suoi piedi e di dedicarmi con affetto alle sue estremità.
Venerdì, 29 Aprile 2005 14:17

Passami il tuo laccio, madame...

Scritto da
Tu voli nel mio tallone e io ti prendo baciandoti l’ugola contratta; tu affossi la lingua attorno al mio malleolo e io t’assecondo il tuo timido sublinguale... - Vestimi! t’ordino, mentre guardo tutto tranne te...
Venerdì, 08 Aprile 2005 15:49

Storia di Re Artu e dei suoi cavalieri

Scritto da
“Striscia ai miei piedi Artù di Camelot, sono io la tua padrona ora, sarai mio schiavo per sei mesi, questo è il volere della tua Signora la Dama del Lago.” ...gli posai un piede sulla gola e cominciai a spingere, sentivo il suo respiro affievolirsi mentre la sua gola implorava pietà accarezzandomi la pianta del piede...
Venerdì, 11 Marzo 2005 10:01

Nella mia cella...

Scritto da
Avevo imparato a godere soltanto quando le torture inflittemi da Lei diventavano insopportabili; si, raggiungevo l’orgasmo non per piacere mio personale, ma per far smettere le terribili torture che mi venivano elargite da Lei.
Sabato, 05 Febbraio 2005 10:51

Non aprire a nessuno...

Scritto da
Volevo sentirlo, e schiacciai sempre piu' forte fino ad udire i gemiti, gemiti che cercavo in lui, gemiti di dolore, sottomissione, umiliazione. Sì, lo volevo umiliare ancora per gioire...
Giovedì, 03 Febbraio 2005 16:11

Rossella

Scritto da
...la mia lingua penetrava fra le sue dita con accurata dolcezza, ero cosi felice di dover eseguire l’ordine della mia padrona, che non mi resi subito conto...
Layouts
Colors