Italian English
Venerdì, 26 Ottobre 2007 10:54

notte arancione

Scritto da  angelobruciato
Vota questo articolo
(0 Voti)
''voglio vederti venire sotto i miei piedi...voglio vedere quanto mi adori, mio uomo''
..avvicinati a me piccola..
..la luce in stanza è fioca,filtra poca aria...puzza di guai, qui...di guai e di sbronze ormai assopite...
inginocchiati e ascolta la mia voce...
..ascolta il mio canto e mordimi,
la sua testa fra le mie gambe..il microfono e la mia voce...
succhia il mio seme baby..toccami e scopami tutta la notte..che fra poco è gia giorno..che fra poco devo andare via piccola..si..devo andare via..
Le note si disperdono nell aria..sesso e musica...sesso e musica sono un buon pasto..
mi distendo a terra..cavalcami piccola..cavalca il tuo viaggio..l'ultimo viaggio

La sera fuori è fredda..la luna illumina piccole vie che si intrecciano in questa bella Pavia..la notte di questa citta ha qualche cosa di magico..forse è la sue luce arancione..o forse è solo la sua voce..la voce di queste mura..mura sudate..mura bagnate..esposte a migliaia di cosce..esposte a umide labbra che si toccano e restano..o fuggono
cammino con lei al mio fianco..il concerto è finito da un pò..la mia voce ora può finalmente riposarsi...tutti i pagliacci dentro di loro scappano..tutti mi amano quando sono sul palco...ma è un istante..poi ritornano alla norma..non ascoltano..ti fanno a pezzi..sai com'è..essere un pagliaccio?essere un cantante?
la voce di Dio signori..La voce di Dio...

''riscaldo del the..stenditi li..sul tappeto..e aspettami..''
..inizia a bere..mi guarda..con quegli occhi neri da gatta...occhi che possono sparire da un momento all altro..occhi che per ora mi seguono..e va bene così..perchè farsi problemi?
''apri un pò quelle cosce..fammi sentire un pò di caldo...''
..il mio dito la stuzzica..e non riesci più a fiatare..respirare diventa difficile
lei appoggia il culo sul mio bacino..il mio pene in lei..il mio dito che balla...ora sono il suo tappeto..il tappeto multi uso...
''vieni piccola..vieni e grida..ooo grida che i santi lo fanno...grida che il diavolo sono io''
lecco via il sacro siero..lo assaporo sulle mie labbra
lei si alza su di me...appoggia un piede sulle mie labbra e dice''sei bravo come tappeto sai?ma lo sei veramente?se sei un tappeto posso pulirmi i piedi su di te no?e''
inizia cosi a strofinare il suo piede sul mio viso...
''voglio vederti venire sotto i miei piedi...voglio vedere quanto mi adori...mio uomo!''
mi garda con quegli occhi..
occhi pronti a scappare..occhi che toglie da me
inizio a baciarle le dita...
lecco via il suo sudore...assaporo il suo profumo...mi concede di salire
inebrio i mie sensi nella sua fessura..per poi tornare giù
..lei inizia a danzare..
la danza dei venti
canta come un demonio
''balla e canta che io ti lecco
balla e canta su di me''

non ti fermare che tra poco è gia giorno
mi prende il sesso in bocca..
ha avuto quello che voleva

ma ora ingoia piccola

assapora il mio odore

senti il sapore della danza dei sessi




Letto 3936 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2012 12:45
Altro in questa categoria: « La linea sottile
Layouts
Colors