Italian English
Venerdì, 28 Ottobre 2005 20:26

La linea sottile

Scritto da  contessascalza
Vota questo articolo
(0 Voti)
Tacchi lucidi. Neri. Alti.
Rumore sottile e lieve... soffocato dalla tua carne.
Camminarti e piantarli sulla tua schiena. Il tuo respiro mozzato. Avvicinare un piede al tuo viso, lo smalto lacca.sangue che ti invita, vedo la lingua sporgere a cercarmi. Voglio che mi lecchi tacchi, voglio vederti succhiare la caramella nera dei miei sandali, passare la lingua su ogni piccola striscia di pelle, lambendo lieve la carne intorno.
Solo dopo. Solo dopo potrai accedere ai miei piedi. Denudati. Prendere tra le dita la caviglia e sentirne il contorno. Pelle tremula e sottile sui nodi, carne morbida e ansante quella delle dita. Lingua tra un confine e l'altro, tra lo smalto e la pelle, morsi improvvisi al tallone. Reinfilarmi i sandali, solo per farti male. Suola sul viso.

Eccitazione che scorre....
Letto 2658 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2012 12:45
Altro in questa categoria: « La perdita notte arancione »
Layouts
Colors