Italian English
Giovedì, 08 Luglio 2004 23:44

Miss Elena... (L'Attrice)

Scritto da  vince
Vota questo articolo
(0 Voti)
...mi ha detto della sua passione per i piedi... e mi ha un pò spiegato che esisteva il bdsm. Ecco, io ero incredula sul fatto che potessero eccitare i piedi, non ci credevo, mi pareva assurdo. Allora lui mi ha proposto, per farmelo capire di collegarci con la cam facendo vedere solo i miei piedi. Fatto e allora ho avuto l'ILLUMINAZIONE, la scoperta del foot fetish. Ho capito che esisteva davvero per me era una cosa totalmente nuova ho subito cominciato a informarmi, ho comprato libri e riviste che ne parlavano, ho navigato in rete, insomma... tutto ha avuto inizio da lì...

Miss Elena l’ho conosciuta su Tribune. Sbirciando le note del suo nick c’era un cenno poetico che mi ha incuriosito. Baudelaire, se non ricordo male. Miss Elena è un'attrice di teatro, ma un’attrice vera. E questo, in qualche modo ha una sua importanza. Una sera ci siamo incrociati nelle strade della rete, ho scoperto il suo link, i suoi occhi. Abbiamo cominciato a chiacchierare, scambiarci qualche opinione, qualche complimento. Ed eccoci a parlare dell’attrice Miss Elena. Se ci si affaccia sul suo sito dopo un po’ di sicuro ci si imbatte nelle brevi e interessanti clips che si possono scaricare.. Tutte tratte da un film girato nelle mura di casa con la grazia artigianale di un’opera prima. Perché Elena ha girato il film con il suo compagno. Elena è un’attrice ma il film, in fondo, è un pezzo della loro storia.
E’ stato lui a farle conoscere le strade che l’hanno portata fin qui. Qui intendendo il fetish, l’Sm, le comunità della rete.
Vince:Prima….che rapporto avevi con l'sm? come ne sei venuta a conoscenza?
Miss: prima non lo conoscevo affatto….è stato lui, come ti dicevo, dopo una crisi importante fra noi.... ....ci siamo trovati di fronte a un bivio o lasciarsi, o venirsi davvero incontro capisci? calcola che vivevamo insieme già da 10 anni, allora…
Dieci anni di silenzi, mi viene da pensare. Ricordo di aver fatto un sondaggio per capire come si fa a mettere al corrente il partner dei nostri interessi su tribune. Si partiva da una scena di sm che passa in tv…Non è d’accordo Miss Elena e non ci pensa due volte a dirlo.
Miss: Uhm, Vince.. non è affatto la stessa cosa!
Vince: Lo immagino. E immagino i silenzi, i sensi di colpa: io ci ho scritto un romanzo per parlare del senso di colpa…
Miss: Lo conosco e lo leggerò presto “Al diavolo dei girondini”…
Credo che faccia piacere a tutti sapere che qualcun altro legge le cose che scrivi. In particolare poi con una Miss come Elena. Lo sguardo intenso di Elena non si dimentica facilmente.
Miss: Come ti dicevo....ci siamo trovati in questa situazione: praticamente all'epoca non avevamo più rapporti sessuali e io cominciavo a frequentare internet. Mi presi una cotta per un ragazzino! lui se ne accorse e decise che era giunto il momento di fare outing..
Il “Magic bus” dei nostri tempi è la rete. Clikki su di numero e viene fuori l’amore, il sesso. Io non credo che sia esattamente così, però..
Vince: Ti va di parlarne?
Miss: Beh....una sera eravamo qui con una coppia di nostri amici e per divertirci abbiamo deciso di fare scherzi con la cam su netmeeting: ci è venuto in mente di fingerci adepti di una setta satanica… … allora abbiamo fatto in 4 e 4 otto, una maschera nera per tutta la faccia, fatta con una vecchia maglietta di quelle che si infilano e insomma...ci siamo messi a fare i cretini ridendo e scherzando. Il giorno dopo, lui prendendo spunto da questo scherzo...che in effetti verteva un pochino sul sadomaso, anche se sempre scherzando......mi ha detto della sua passione per i piedi...e mi ha un po' spiegato che esisteva il bdsm. Ecco, io ero incredula sul fatto che potessero eccitare i piedi, non ci credevo, mi pareva assurdo. Allora lui mi ha proposto, per farmelo capire di collegarci con la cam facendo vedere solo i miei piedi . Fatto e allora ho avuto l'ILLUMINAZIONE, la scoperta del foot fetish . Ho capito che esisteva davvero per me era una cosa totalmente nuova ho subito cominciato a informarmi, ho comprato libri e riviste che ne parlavano, ho navigato in rete, insomma...tutto ha avuto inizio da lì..

***

Devo dire che una volta mi è capitato di trovare in rete una tipa che aveva come nick “ Ai miei piedi” e si irritava che tutti quelli che le clikkavano le facessero proposte di tipo erotico fetish. Quando si dice la follia.

***

Vince: la prima volta che hai avuto lui ai tuoi piedi...
Miss: il discorso è davvero ancora molto lungo......
Vince: Il tempo è una variabile che non ci interessa, almeno in questo momento, Elena..
Miss: ok dunque....io all'epoca come dicevo ero diventata quasi asessuata, perchè eravamo come due fratelli, quindi puoi capire che qualsiasi elemento nuovo sarebbe andato bene in quel momento…Io ancora non conoscevo appieno la mia sessualità, questo va premesso, è importante.. Vince: Frequentavi internet, la gente…non ti capitava di essere richiesta in giro da uomini che ti trovavano eccitante?
Miss: no io sono molto fedele, non li guardavo nemmeno gli altri. Quando ho un legame non mi guardo in giro. Tra l'altro sicuramente ero così repressa che difficilmente attiravo l'attenzione anche se sono appariscente fisicamente, se non altro per l'altezza non comune..
Vince: Quanto sei alta?
Miss: 1.80 passo sempre per straniera
Vince: Oh dio..
Vince: e che piedi hai, 41?
Miss: sì 41, anche 41 12

***

L'altro giorno Claudine ha comprato delle campesine e le ha messe fino a sera tardi per una festa dove eravamo…E poi appena a casa ha detto: -che bello avere uno che mi lecca tra le dita a sera tardi.... E ringrazia che non ho un 42 altrimenti che ora si faceva per andartene a dormire?

***

Si ride per un po’.. Una birra, due chiacchiere su amici comuni in rete e poi riprendiamo.
Miss: dunque...dove ero arrivata?
Vince: asessuata, o quasi
Miss: ah sì, ok, in pratica chattando col mio ragazzino...avevo cmq già risvegliato la parte sensuale quindi qualcosa dovevamo fare io ed il mio lui. Allora io cerco, mi documento....leggo, chatto mi iscrivo a siti a tema, intanto lui si fa calpestare e via dicendo....io lo faccio anche per la situazione che descrivevo....era meglio di niente :)
Vince: Ma che provavi dentro?
Miss: Ecco...praticamente niente. Allora mi chiedo....ma possibile che si possa provare qualcosa? e continuo a documentarmi, a conoscere gente in chat.....lui lo vedevo tanto preso...non volevo deluderlo. Devi sapere che io sono sempre stata una che ha cercato di essere sincera con sè stessa e con gli altri per me è la cosa più importante. Per esempio...non ho mai e dico mai...simulato un orgasmo ma a quanto pare sono più unica che rara: e questo va a scapito delle donne, soprattutto..
Vince: Certo..
Miss: allora...io frequento siti sadomaso e lui mi racconta che la sua precedente ragazza era fissata col SM, in realtà me l'aveva già raccontato all'inizio della nostra storia, ma io non ci facevo neanche caso, questa volta invece mi interessa, lui mi racconta che sta tipa era una schiava, molto masochista e che l'aveva praticamente trascinato anche a fare sesso di gruppo e lui ne era rimasto quasi traumatizzato lui si è sempre definito switch, questo anche è importante, insomma....va a finire che cominciamo a frequentare cene di chat e compagnia e si forma una comitiva, ci vedevamo e parlavamo di bdsm fra amici avevamo fatto anche un sito intanto, fra di noi....dopo le prove in un senso...visto che è switch, passiamo al cambio di ruoli e lì....Nuova ILLUMINAZIONE! ritrovo di botto tutto il desiderio sessuale!: finalmente mi sento DONNA nel vero senso della parola ma...cominciano i problemi con lui…
Vince: Cioè?
Miss: In pratica mi fa toccare il paradiso...e poi mi sprofonda di nuovo all'inferno, comincia a dire che gli ricordo la sua ex.. che era una pazza che lui è rimasto traumatizzato che noi donne siamo tutte uguali sanguisughe emozionali insomma cosa terribili, è stata dura..
Vince: Tu…una schiava..
Miss: Si, SONO una schiava : anche. Anzi sono una DONNA. Ci sono tante parti in me, io non sono una tipa sottomessa...se tu mi conosci sicuramente non vedresti questo: però....
Miss Elena capace di molti ruoli. Un’attrice di classe.
Vince: Se sei tu a condurre il gioco cosa succede in te?
Miss: Uhm…
Vince: Non provi nulla?
Miss: Uhm…indubbiamente mi diverto ma come potrei divertirmi a cantare o recitare: io facevo l'attrice. Sono 4 anni che studio il fenomeno del SM e del foot fetish e le persone che ne fanno parte ormai potrei scrivere anche io sull'argomento Però è meglio di no ho delle idee alquanto...impopolari..
Forse un giorno ce le dirà, Miss Elena. L’attrice.
Vince: Senti Miss, Tribune si interessa ai piedi femminili, quindi qualche domanda sul foot fetish ti tocca…
Miss: Eh dai spara.. sono qui.
Vince: Banale. Come sono i tuoi piedi?
Miss: Li hai visti, no? ;)
Vince: Si certo ma descrivili tu..
Miss: Va bene: dicono che ho un piede greco, cioè con le dita a scalare, molto raro….di solito il secondo dito quasi tutti lo hanno più lungo....
Vince: Dunque quando il tuo schiavetto li lava con la lingua si immerge in piena classicità ....... Elena, il piedino greco..
Miss: Già… per questo forse li inzuppa nel caffèlatte la mattina :)) o ci spalma il formaggio sono seria! ti giuro! Davvero..
Vince: te li lecca per lavarli? e tu non provi nulla?
Miss: Divertimento…. ho fatto anche il film! c'è anche la scena di io che torno dopo aver fatto footing..
Infatti, ne mostriamo una parte che Elena gentilmente ha dato in esclusiva per Tribune.
Vince: Parlami del film..
Miss: Ok, si chiama “L’annuncio” e c'è una trama semplice: lei è una dominatrice che cerca uno schiavo tra i messaggi sul giornale. Trova l’annuncio (vero fra l'altro ;)) e telefona lui arriva, e lei lo fa accomodare e gli fa firmare un contratto dove lui diventa il suo schiavo da lì comincia il suo addestramento. Molto trampling con grande show delle mie scarpe pulizie..pulizia della scarpiera, ecc... leccate di piedi... tutto il repertorio. Meno cose volgari ovviamente e niente sesso..
Vince: Quella del dopo footing è realistica?
Miss: Sì, molto anche lunga ;)
Vince: Raccontala ai lettori..
Miss: ok, Miss Elena apre la porta di casa vestita in tuta da jogging lui è per terra che lava il pavimento aspetta....ti mando la cover del film, c'è tutta la spiegazione :)
Vince: Ma tu come l'hai preparata?facendo davvero jogging?
Miss: ah, ah, ah.. guarda che per fare questo film c'è voluta una settimana di lavoro duro! perchè abbiamo fatto tutto da soli montaggio, riprese colonna sonora addirittura con musiche scelte..
Vince: Camera fissa?
Miss: varie inquadrature con camera fissa, ma anche zoom, stacchi sulla stessa scena…
Parliamo ancora per un po’de “L’annuncio”. Alla fine di questa chiacchierata forse non abbiamo conosciuto una dominatrice. Ma una donna vera sono sicuro di si. E per giunta, un’amica.
Letto 5044 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2012 12:45
Layouts
Colors